Defi

Il termine Defi è usato come acronimo di finanza decentralizzata.  Per le persone che hanno familiarità con il mondo della criptovaluta (Cryptoverse), sappiate che è tutto ciò di cui si è parlato di recente. Per coloro che non lo sono, la finanza decentralizzata è sostanzialmente usando protocolli non controllati da un ente, dove rimani in controllo del proprio denaro o della propria finanza. Non utilizzando istituzioni centralizzate come le banche.

La maggior parte di noi è abituata a un sistema in cui tutti diamo i nostri soldi a una banca e quindi speriamo che non li perdano. Paghiamo loro delle commissioni per poter utilizzare i nostri soldi per prestare e ottenere maggiori profitti. Poi ci sono le persone più sfortunate che in realtà perdono i soldi che hanno messo in banca. È qui che le banche ti comunicano che tutti i documenti che hai firmato quando hai aperto il conto bancario in pratica hanno dato loro il diritto di fare tutto ciò che volevano con quei soldi. Questo è un sistema centralizzato, in cui un’entità, la banca, controlla tutto.

Esiste quindi un modo decentralizzato per finanziare. I proprietari di monete stabili e altre monete alternative, sono in grado di depositare i loro soldi (sì soldi, perché hanno un valore sottostante) in un protocollo decentralizzato (non rinunciando ai loro diritti sui loro soldi) e ricevere interessi su quei soldi. Questi protocolli non sono controllati da nessuno. Possono essere verificati da chiunque sia in grado e le modifiche vengono apportate mediante il voto della comunità. È anche possibile stipulare un prestito utilizzando il deposito come garanzia.

È quasi la stessa cosa del mondo tradizionale, ma hai il controllo delle tue finanze in ogni singolo istante.

Per esempio, quando qualcuno deposita denaro in un istituto finanziario tradizionale, lo blocca per un certo periodo di tempo e gli viene promesso un certo tasso di interesse. In questo momento in Europa, tale tasso è negativo dello 0,5%. Ciò significa che devi pagare la banca per mantenere i tuoi soldi depositati lì. Se la tua banca non ti addebita, ti consideri fortunato, perché stanno pagando per depositare quei soldi nella banca centrale.

Per stipulare un prestito in banca, è necessario disporre di una sorta di garanzia contro cui prendere in prestito, ad esempio la propria casa. Quindi sanno che se non li restituisci, possono ottenere i soldi dal valore della tua casa.

Nel mondo Defi, tutto ciò che devi fare è depositare i tuoi soldi e quindi puoi prenderli in prestito come faresti con la tua casa. Se sei preoccupato per la fluttuazione del valore delle monete alternative, non esserlo. Il più delle volte il denaro depositato è in monete stabili che non cambiano di valore. Se qualcuno deposita 50.000 euro in monete stabili oggi, avranno lo stesso valore in un anno, proprio come farebbero in 5 anni, ergo la parola stabile.

Un’altra cosa che deve essere conosciuta è il fatto che in questo momento le monete stabili nel mondo Defi ricevono un interesse fino all’8% all’anno.

Non mi siedo qui a dire che Defi è per tutti, perché non lo è. Ci sono persone che non riescono nemmeno a ricordare la loro password per il loro telefono molto meno per un portafoglio online. Ci sono molte cose che si possono fare con Defi, e si sta evolvendo a un ritmo rapido. Al momento della stesura di questo articolo, lo spazio Defi vanta un patrimonio di oltre 2,5 miliardi di dollari . Quelli che lo stanno utilizzando sono molto esperti di tecnologia, e sono alla ricerca di un’opzione diversa da quella che abbiamo in questo momento. Presto ci saranno opzioni che anche mia nonna potrà usare, ma fino ad allora penso che tutti dovrebbero rimanere informati.   L’inverno sta arrivando.

Sylvere Bryan.

Nota bene:

Questo articolo è stato scritto solo a scopo informativo. Non sono un consulente finanziario certificato.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email